Sogno un ballo speciale e nell'attesa vivo, cercando di meritarlo!

Archivi categoria: Sogni e Film

Annunci

Dai, Principessa, in questo film si riempiono di botte! vai tranquilla!

Non c’è nessuna storia d’amore, dai ragazzi, questa volta Principessa ce la può fare

Principessa, dovresti strofinarti cipolle sugli occhi per piangere su ‘sto film!

Secondo voi, Stefy, ce l’avrà fatta a non far vergognare l’intero suo gruppo di amici anche stavolta?

 

Mannaggia a voi Nick, Tom e Joel !!!!

*sob* *sob* *sniff*


Celine Sciamma” ecco, questo nome me lo devo proprio segnare!

Dopo aver visto questo suo ultimo lavoro, mi auguro (e le auguro) di poter sentire nuovamente il suo nome risuonare nel panorama cinematografico.

Questa pellicola mi ha letteralmente rapito, incantato, emozionato e divertito!

*Nel seguito rivelerò alcuni particolari sulla trama, se non volete conoscerli non proseguite oltre*

La storia che Celine ci racconta è uno sguardo nella vita di Laure, interpretata dalla bravissima Zoé Héran.

Trasferitasi da poco assieme alla sua famiglia, in una cittadina francese di periferia, Laure ci apre la porta sul suo mondo: il mondo di una ragazzina di 10 anni, che inizia a scoprire sé stessa e le prime difficoltà di socializzazione con gli altri. Ed è proprio sulle relazioni che la regista pone la sua attenzione.

Quanto siamo disposti a mascherarci per essere accettati dagli altri? E qual è il prezzo di questa bugia, verso chi ci conosce nel profondo e ci accetta per quello che siamo?

Laure è una ragazzina come ne esistono tante, ma come tante differisce dallo stereotipo femminile. Non le piace portare la gonna, ama giocare a calcio, ha i capelli corti: noi la definiremmo un maschiaccio (da qui il titolo “Tomboy” che in gergo Americano significa proprio questo).

Ecco, io non so di chi sia il merito, se della regista che ha saputo sapientemente dirigere questi “piccoli” attori o se questi ragazzi sono di una bravura sconvolgente, o probabilmente per entrambe le cose, ma quello che ne risulta è uno spaccato di realtà così vero e coinvolgente da rendere lo spettatore parte integrante della storia narrata. O almeno questa è la mia impressione. E quando un film riesce in questo beh, io lo chiamo capolavoro.

Particolarità:

  • meraviglioso e non scontato il rapporto tra Laure e la sorellina più piccola. Uno di quei legami così unici che tutti desidereremmo avere;
  • lo stampo del tipico film francese “pochi dialoghi e tanti silenzi” é applicato anche qui, io però in questo caso lo trovo adattissimo;
  • questo film ha vinto l’edizione 2011 del Torino LGBT Film Festival. Da una parte, sono molto contenta di questo riconoscimento perché ha permesso al film di farsi conoscere; dall’altra però, mi dispiace che sia stato categorizzato come un film “a tematica” perché penso che questo ne abbia limitato la diffusione al di fuori del circuito dei festival (vista la nota chiusura mentale del nostro paese a proposito di queste pellicole).
    La tematica dell’identità sessuale, in questo film, è solo marginale, a mio parere. Il film vuole dirci molto di più.
    Vuole farci aprire gli occhi su quanto sia importante imparare a conoscersi e ad accettarsi, ma di quanto spesso sia difficile essere noi stessi in mezzo al resto del mondo.
  • Finalmente un film in cui la famiglia è presentata come una famiglia “normale”: due genitori affettuosi, severi quando serve, accoglienti, con i loro momenti no, ma che sanno anche chiedere scusa. Che danno fiducia, ascolto e attenzioni ai loro figli.
    Una famiglia come tante, come le nostre, senza pruriginosi e morbosi segreti, che sembrano solitamente dover condire per forza i film che affrontano queste tematiche (come a voler giustificare chissà quali teorie).
  • Orribili le voci del doppiaggio italiano.
Se non si era capito, CONSIGLIATISSIMO! 🙂
Princess_S
ps_ se vi interessasse vederlo, mandatemi una mail.

Ti bacio piano
piccola mia
bacio il respiro
che porta via
le paure che hai
i sogni incerti
non li scorderò mai
saran per sempre
se ti stringo un po’ di più
ballando al buio in silenzio
il tempo il tempo sorriderà
ballando al buio in silenzio
in silenzio…

Uno dei baci più belli del cinema "Pride and prejudice" 1940

Si struggeva dal desiderio di sapere cosa si agitasse in quel momento nell’animo di lui, in che modo egli pensasse a lei e se, ad onta di tutto, gli fosse ancora cara. Forse era stato gentile perché si sentiva a suo agio, eppure c’era stato quel non so che nella sua voce che non somigliava a un senso di agio. Non avrebbe saputo dire se, vedendola, egli avesse provato più gioia o più dolore, ma quel ch’era certo era che non l’aveva veduta con animo indifferente.

Orgoglio e pregiudizio – Jane Austen

Leggi libri vecchi” mi è stato fatto notare… sarà anche vero, ma a me manca tanto il bello delle cose vissute piano piano.

Princess_S


Visto che sono un po’ nel periodo Ligabuese di ho perso le parole, cerco di evitare che la e-polvere si stratifichi sul mio blog, scrivendovi una bella, vabbé bella, diciamo modesta recensione, di uno dei miei film preferiti.

Prima di addentrarmi nel vivo della trama, inizio rivolgendo un pubblico elogio a chi ha trasposto in italiano il titolo originale, perché per una volta la scelta è stata azzeccatissima e oso anche dire, molto più bella e rappresentativa del film, rispetto ad “Untamed heart”.

Sono certa che il 98% degli utilizzatori “di quello scatolotto elettronico che occupa spazio in soggiorno” (altresì detto tv) l’abbia già visto almeno una volta. (Anche del restante 2% sono certa, ma di questa categoria fanno parte i cinici incalliti che negheranno di averlo visto fino alla morte 😀 quindi lasciamoglielo credere ;)).

Questo è in assoluto il film che ho rivisto più volte nella mia vita, sul quale non riesco a non versare, tutte le volte, più e più lacrime e ad ogni visione, mi stupisco sempre, dei nuovi dettagli che riesco a cogliere e di quanto questo film parli per me.

La storia d’amore tra Adam e Caroline, non si può definire solo romantica. Christian Slater e Marisa Tomei portano sullo schermo l’incontro perfetto di due anime.

Mi piace che questo film sia scarno di dialoghi ma pieno di silenzi, stracolmo di sguardi, delicatezze e normalità. Adam e Caroline sono due ragazzi come tanti, separati da un passato differente, ma legati dal bisogno di trovare quel qualcuno speciale per cui essere speciali, quell’essere guardati nel profondo e accettati per come si è, quella persona con cui possiamo abbattere le nostre difese ed a cui affidare il nostro cuore senza paura.

Questo è l’Amore per eccellenza! E’ quel dono particolare che ti cambia, che ti stupisce, che ti lega indissolubilmente ad un altro essere umano, che si alimenta solo del realizzare la felicità dell’altro, che è talmente potente da resistere anche quando la Vita si manifesta come mai ci saremmo aspettati.

Questo è l’Amore che vale sempre la pena di essere vissuto e per cui vale la pena vivere!

Viva gli angeli con ali e non!

Princess_S

Click qui per il download e qui per vederlo


Siamo in epoca medievale, al tempo delle alleanze tra regni, delle richieste di pace suggellate da matrimoni combinati, dei complotti e delle vendette.

Può qui l’Amore essere libero di manifestare sé stesso?

Le vite di Tristano ed Isotta, per volontà del destino, si incrociano sulle spiagge irlandesi e nella più totale naturalezza fatta di parole e sguardi, senza sapere nulla l’uno dell’altro, si innamorano.

La vita però che li attende, al di fuori di quella grotta, li metterà alla prova. La passione che li pervade, la loro volontà di stare insieme è schiacciata dal giogo di decisioni prese da altri, alle quali non ci si può ribellare.

Questo film del 2006 prende spunto e rielabora – in modo abbastanza importante – l’originale mito, mantenendo però intatto il racconto di questo amore così tormentato.

Il fatto che James Franco incarni alla perfezione il ruolo del cavaliere bello e tenebroso, non è solo frutto del mio immaginario ^_^, visto il numero di film che lo vedono protagonista in questo ruolo.

Vabbè, per dovere di recensione, anche la controparte femminile merita una menzione: Sophia Myles è davvero bella (più bella che brava comunque 😛 parola d’invidia :P)

A chi come me ama le storie a lieto fine e resterà un po’ deluso da questo film, dico che la mia convinzione da sempre è che il vero lieto fine si manifesta nella promessa di amore eterno tra gli amanti!

Buona visione!! 🙂

Prima parte qui, seconda parte qui (sulla destra c’è il link per megavideo)

Princess_S


Oggi piove!

direbbe Capitan Ovvio guardando fuori dalla mia finestra!

Ma non sta scendendo una pioggerellina estiva che dona quel meraviglioso effetto rinfrescante in giornate afose, no! sta venendo giù tanta di quell’acqua da sperare che Noè abbia ancora qualche posto libero sull’arca!

Così, per sdrammatizzare un po’ questo tempaccio che io non sopporto per nulla, ho pensato di fare un bell’elenco delle canzoni che la pioggia mi ispira e che sono legate a dei ricordi della mia vita! 🙂

Ce ne sarebbero tante ma per brevità vi riporto le 3 che mi piacciono di più!!!

1) “It’s raining men” – Geri Halliwell

Ricordo: una festa in campagna, 5 amiche, canti a squarciagola e tanta spensieratezza!

Ringrazio pubblicamente Amphion che dopo 26 anni di vita, twitterellando, mi ha fatto notare che quella di Geri è una cover! L’originale è questa:

2) “Kiss the rain” – Billie Mayers

Ricordo: un’estate, un ragazzo, una dedica e un bacio!

3) “I have seen the rain” – Jim Moore & P!nk (padre e figlia)

Ricordo: momenti speciali da ricordare con mio padre, che ho tanto desiderato ma che non ho!

E voi, avete qualche canzone speciale legata alla pioggia? 🙂

Princess_S



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: