Sogno un ballo speciale e nell'attesa vivo, cercando di meritarlo!

Archivi categoria: Geo&Geo

Devono averlo pagato tanto, ma tanto tanto tanto… è l’unica spiegazione!

Rosita scappaaaaaaaaaaaaaa!

 

 

Annunci

Che tenerezza ripensare al periodo delle scuole medie.

Per chi, come me, è nato e cresciuto in un paesino di periferia, dove é già molto che sia presente un asilo ed una scuola elementare, il passaggio al “grado” superiore d’istruzione coincide anche con l’ingresso nel mondo dei grandi. Mi ricordo ancora l’euforia con cui mi accingevo a fare il mio primo viaggio in autobus. Finalmente avevo l’occasione di incontrare persone “diverse” da me, ragazzi e ragazze che provenivano dalla città, ragazzi e ragazze che non conoscevo fin dall’asilo, persone nuove da conoscere e scoprire. EVVAI!

Il tempo delle medie é anche il periodo delle prime consapevoli prove di socialità.

E’ il periodo delle prime “cotte”, è il periodo dei “morosini di una settimana”, è il periodo delle milioni di confidenze con le amiche durante la ricreazione, di solito rifugiate dentro ai bagni (chissà poi perché).

Quando alle scuole medie ti piaceva “uno” lui era sempre l’ultimo a saperlo.

Non appena qualche ormone guizzava dentro di te, la prima cosa da fare era “il consulto con l’amica/amiche del cuore” per capire cosa fare e come farlo. In pochissimi secondi si creava una tavola rotonda – che neanche fossimo al Pentagono – di “espertissime di problemi di cuore” e si discuteva il caso.

Ma gli piacerò? ma come faccio a farmi notare? ma qualcuna di voi lo conosce? sapete se sta già con una? Ecco alcune delle vitali domande che imploravano risposta.

Dopo giorni di analisi, ricerche meticolosissime, appostamenti, raccolte di indizi, finti interessamenti verso gli amici di “lui” e interrogatori, si arrivava al verdetto congiunto: “Ok, Principessa, puoi salutarlo!”.

Ah che dolcezza il tempo delle medie!

Ma gli anni inesorabilmente passano, si cresce, alcune di queste amiche restano e insieme si tenta di diventare adulti.

A distanza di 10 anni (sì, dai facciamo 10 anni :P) non si sa come/quando/perchè, certe dinamiche amicali variano completamente. Ma queste variazioni sono tanto subdole quanto lente e un bel giorno, ti alzi la mattina, alla velocità di un triplo salto mortale ne prendi coscienza ed a quel punto, non puoi far altro che esclamare :”Ehy, ma… FERMI TUTTI! Cos’è successo?”.

A distanza di 10 anni, a volte accade che, dal giorno alla notte, certi amici SCOMPAIANO NEL NULLA.

In realtà, guardando a ritroso, il processo è più graduale: indizi come, sms che non ricevono più risposta, estrema difficoltà nel riuscire a trovare tempo per parlarsi o vedersi, il “come va?” che diventa domanda retorica, dovrebbero essere un campanellino d’allarme.

In preda ad una crisi Marzulliana, in un susseguirsi di domande e risposte che creano altre domande, prima di compilare l’identikit dell’amico e inviarlo alla Sciarelli, decidi che forse, razionalmente, è meglio calmarti e provare a capirci qualcosa.

Hai dei problemi con lo studio? Stai vivendo un periodo impegnativo al lavoro? Hai qualche problema familiare di cui non mi vuoi parlare?

“No no no!!! Niente di tutto questo… mi sono solo fidanzata!”

Dopo alcuni minuti in cui il tuo volto cerca di assumere uno sguardo misto tra il felice, lo schockato e il dubbioso, riesci solo a dire “EMBEH! non ci sentiamo da 3 mesi per questo?” e non appena pronunciata la domanda, in risposta scattano frasi che neanche Dawson nei tempi migliori ed in cuor tuo, fino all’ultimo, speri lei possa non proferirle.

Eh va beh ma le cose cambiano!

Ora ci sono altre priorità!

Ma ti prometto che ci vediamo, devo solo vedere se Moroso è d’accordo“.

Ed in chiusura, “Ci sentiamo presto ehperiodo ipotetico dell’impossibile.

Perdita d’identità personale, DawsonCreekite acuta, parole distaccate dai fatti… ma da quando il fidanzarsi è diventata una malattia? Amicizia e amore sono mutuamente esclusivi? E’ un fenomeno generalizzato o succede solo tra donzelle? Mah!

Princess_S


Notizie schockanti o scioccanti, di oggi, dalla rete!

1) Ossimoro?

Twitter trending topic

2) La coppia scoppia: contenti tutti insomma? mah!

fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-06-22/ufficiale-george-clooney-elisabetta-142744.shtml?uuid=Aam9M9hD

3) Mai farsi trovare impreparati 😀

che amici previdenti!


Umanoide#1 : ma tu Stefy quanti amici hai?

Princess_S: beh se parliamo di migliori amici, si contano sulle dita di una mano, gli altri invece, beh, non…

Umanoide#1: ma no Stefy, machemmifrega di quelli reali, intendevo su Facebook!

Princess_S:

***

Umanoide#2 : Ah ma Stefy, io questa non gliela perdono mica eh, mi ha fatto un torto troppo grande, ma cavolo ma che le costava rispondermi! A ma io non mi faccio mica fregare macchetticredi, adesso glielo faccio vedere io, guarda…

*click*

*click*

*click*

toh! le ho tolto l’amicizia su Facebook! se lo meritava proprio!

Princess_S :

***

Umanoide#3 (scrive sulla mia bacheca di FB) : Ohhhhhhhhhhh ma Stefyyyyyyyy ma che fine haiiiiiiiiiiii fattoooooooooooo (l’allungo delle vocali presumo significhi effetto echo) non riesco mai a beccarti!!!

Princess_S : Ciao Umanoide#3, mah, da quello che mi risulta, il mio numero di cell è sempre lo stesso, la mail è sempre quella e non ho ancora cambiato casa.

Umanoide#3 : ahhhhhhh ma che sceminaaaaaaaaa Stefy!!!! ma mica intendevo beccarti dal vivo, intendevo in chat su Facebook, non ti trovo mai!

Princess_S :

Aveva ragione il grande Guzzanti, c’è GROSSA CRISI!!!!


Ci tengo a precisare che io adoro gli scout, ho una profonda stima per loro tanto che avrei voluto farne parte 🙂 ma questo video mi fa troppo ridere :mrgreen:


Inauguro oggi una nuova sezione di questo blog, che cercherò di mantenere aggiornata quanto possibile 😉

L’umanità è bella perché è varia, e questo è vero!

Non mi piacciono le etichette, e questo è altrettanto vero!

Però… ci sono certe categorie umane che meritano un’attenta analisi dei loro tratti peculiari perché “se li conosci li eviti” (e se proprio proprio non li puoi evitare, almeno puoi riderci su ;-))

Nome: Parente da festività

Origine: appartenente alla specie umana (purtroppo!) ha sicuramente qualche gene in comune con voi (purtroppo!) e per questo vincolo si sente legittimato in tutto il suo agire.

Habitat: lo si può trovare dappertutto perché ovunque voi abitiate lui risiederà sempre troppo vicino a voi (purtroppo!).

Come avvicinarlo: state pure tranquilli! Non avrete mai bisogno di rintracciarlo, perché sarà sempre lui a trovarvi (un modo lo trova sempre!).

Riproduzione: a lui i conigli gli fanno un baffo, ogni anno avrete la fortuna (oooooooooh) di conoscerne sempre qualcuno nuovo perché si sa, i cugini della nonna della zia della prozia di vostro nonno non finiscono mai.

Caratteristiche particolari:

  • Precisione svizzera: solitamente il cotale individuo rimane silente per tutta la durata dell’anno senza dare nessun segno di vita tramite telefonate, mail o sms (nel caso di PdiF particolarmente fico e tecnologico!).
    La sua attività vitale riprende a pieno ritmo solo nei giorni di festa o in caso di una qualche ricorrenza speciale (di norma per compleanni, battesimi, matrimoni, Natale e Pasqua).
    Ovviamente, in queste occasioni, il suo unico obiettivo non è certo quello di mostrarvi vicinanza o gentilezza, ma quello di scroccare cibo aggratis! Infatti, il PdiF manifesta la sua presenza piazzandosi SEMPRE a casa vostra, ad orari prossimi al pranzo o alla cena perché sa perfettamente che non gliela rifiuterete (d’altronde anche voi a quell’ ora dovete mangiare, per cui… “aggiungi un posto a tavola” garantito!).
  • Ospitalità unilaterale: sarà sempre e solo lui a venire a casa vostra! Scordatevi ovviamente una qualsiasi forma di biunivocità di trattamento (non è mica il primo fesso che passa eh!).
  • Marzullianità: tutte le conversazioni che volente o nolente si instaureranno tra voi e il suddetto umanoide, saranno tutte del tipo “mi faccio una domanda e (giacchécisono) mi do anche la risposta”.Giusto per capirci, dialogo tipico:
    PdiF:Ciao Principessa, come stai? Bè che domanda, si vede che stai bene! Allora con l’università come procede? Bè sicuramente tutto bene, sei sempre stata brava a scuola! E il moroso invece? Ehhhhh dai, non ci tenere sulle spine, capirai se alla tua età non c’è nessuno che ti piace! Insomma devi iniziare a guardarti intorno eh… no, perché sai poi non vorremo mica che facessi la fine di tua cugina eh, 40 anni e ancora zitella! Cosa dici? E’ pronto in tavola? Ahhhh Principessa, è sempre un piacere parlare con te!

    Voi: “….”

Ma veniamo ora ad elencare qualche consiglio pratico per limitare un sovraccarico di stress dovuto alla presenza di questi esseri indesiderati:

  • Cercate di evitare che vi entrino in casa:
    • Tecniche provate ma senza successo:
      • Fingere di non essere in casa -> tranquilli, non si staccheranno mai dal campanello, piantoneranno il vostro ingresso adducendo la motivazione “prima o poi qualcuno dovrà pur tornare a casa”
      • Fingere di essere malati -> ma chi li frega a questi!
      • Fingere chiamate di amici o impegni improvvisi -> tanto sono vostri parenti, mica sono ladri, rimarranno in casa vostra aspettando il vostro ritorno!
    • Tecniche provate con successo: non pervenute (per ora!)
  • Controbattere alle domande impiccione con l’astuzia:
    • Tecnica provata con successo: stampatevi la foto di un bel ragazzo (o ragazza) che sicuramente non conosceranno, stile Marco Dapper* per intenderci, pavoneggiandovi con sicurezza -> resteranno a bocca aperta e non vi interrogheranno oltre (ok, non durerà per molto ma è già qualcosa!)

Se proprio proprio, in alcun modo, sarete riusciti a limitare l’attività del PdiF, non vi resta altro da fare che preparare armi e bagagli e… Lourdes ARRIVIAMOOOOO!!!!

Princess_S

* Come???? non sapete chi è Marco Dapper O_O imperdonabile, ma rimediate subito cliccando qui! 😀



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: