Buona domenica sognatori!!!! 🙂

La ricetta che oggi Mr Mestolo ed io vi presentiamo è direttamente ispirata dal nostro amico Gabbianino, che con il suo parlar di baci ci ha fatto venire voglia di preparare questo meraviglioso dolce, per questo GRAZIE G.! 🙂

Un po’ di storia…

Andando alla ricerca dell’origine di questo dolce mi sono imbattuta in una presentazione meravigliosa, quindi invece di usare parole mie vi riporto quanto scritto nel sito www.taccuinistorici.it

«Dammi cento baci, mille baci e ancora cento baci, e altri mille baci e ancora cento…», chiedeva il poeta latino Catullo alla sua Clodia, nel I sec. a.C.
Da quei tempi, sotto il cielo degli innamorati, nulla di nuovo. Oggi, come allora, unire le proprie labbra a quelle dell’altro è il primo, soave momento della verità.
C’è chi ritiene che il biscotto chiamato Bacio di dama raffiguri l’unione delle labbra, essendo formato da due dischi d’impasto saldati insieme da marmellata, crema o cioccolato. Altri basandosi sugli ingredienti che lo compongono, ne giustificano il nome ricollegandolo alla dolce bocca femminile.
Se vogliamo indicarne una qualche data di nascita, possiamo collocarla alla fine dell’Ottocento. Contesa è l’area d’origine, identificabile tra Liguria e Piemonte. La ricetta, che prescriveva mandorle, burro e zucchero, sconfinò nelle zone limitrofe, dando origine alle tante varianti italiane. Nell’area delle riviera ligure e di Diano Marina il bacio arricchito di cacao nacque probabilmente attorno al 1910.
Consigli per una degustazione solitaria:
prendere un Bacio, porlo tra le labbra, e immaginarsi la bocca della persona amata da addentare con languida passione.  (commento personale: *_* *_*)

(link all’articolo originario)

Ingredienti (per 8 persone):

  • 250 gr di mandorle o nocciole intere (dipende dalla versione dei “baci” che scegliete, io avevo le mandorle e ho usato quelle)
  • 220 gr di burro
  • 250 gr di farina 00
  • 220 gr di zucchero (anche a velo)
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • la scorza grattugiata di un’arancia (a piacere)

Procedimento:

  • tritate finemente le mandorle/nocciole assieme allo zucchero, fino ad ottenere una farina.
  • ora in una ciotola unite questo composto a tutti gli altri ingredienti e con le mani lavorate il tutto fino ad ottenere una pasta liscia. NOTA: l’impasto è simile alla pasta frolla quindi va lavorato poco, velocemente e con il burro freddo di frigo.
  • una volta ultimato l’impasto riponetelo in frigo per almeno 3 ore.
  • Passate le 3 ore riprendete l’impasto e con le mani realizzate delle palline del diametro circa di una moneta da 5 cents e disponetele, ben distanziate, su una placca ricoperta da fogli di carta da forno.
  • Infornate per 10 minuti a 180° (dovranno essere estratti ancora molli)
  • Fate sciogliere a bagno maria (o in microonde) il cioccolato fondente
  • Una volta raffreddati i biscottini, unitene due insieme con il cioccolato fondente e voilà, il vostro bacio è pronto 🙂
  • Piccola variante: se volete ottenere dei baci al cacao aggiungete all’impasto 50 gr di cacao amaro in polvere.

Bon Appétit!!! 🙂

Princess_S

ps: spero che da voi ci sia il sole e non nevichi come qui! *sniff* 😦

pps: dimenticavo, d’obbligo dopo la degustazione, un bel ballo 😉

Annunci