Buona sera Sognatori!!!!!

Aggiorniamo oggi (dopo un bel po’ di tempo, sorry!) la sezione Mr Mestolo, con una ricetta tradizionale della cucina emiliana: la zuppa inglese.

La parola d’ordine che contraddistingue la stragrande maggioranza dei piatti tipici della mia tradizione culinaria è SEMPLICITA’, e il dolce che vi presento oggi ne è degno rappresentante.

Un po’ di storia…

La zuppa inglese è un dolce al cucchiaio la cui origine esatta resta  tutt’oggi ancora dubbia.

Molte regioni italiane cercano di accaparrarsi il diritto di poter dire “L’ho inventato io, l’ho inventato” (stile Pippo Baudo) e visto che anche io non sono da meno :mrgreen:, prendo le difese della mia terra e vi dico che questo dolce è presumibilmente stato inventato da cuochi della corte Estense.

La storia della zuppa (inglese) estense comincerebbe, secondo i più, nel sedicesimo secolo, alla fastosa corte dei Duchi d’Este, che seppero regalare alla città un lungo periodo di intenso fervore culturale e artistico.
All’epoca numerosi illustri pittori e letterati, animavano la vita di Ferrara. La diplomazia faceva la sua parte, intensificando i rapporti con le più nobili famiglie italiane ed europee.
Frequenti erano i contatti con la casa reale inglese; e sembra che fu proprio uno dei diplomatici estensi, di ritorno da un lungo soggiorno a Londra, a descrivere un favoloso dolce (il trifle) che lo aveva deliziato in occasione del suo viaggio oltremanica.
I cuochi della corte ferrarese provarono a riprodurre la ricetta ma, trovandosi nell’impossibilità di reperire gli ingredienti originali, finirono per rielaborarla con le materie prime che avevano a disposizione.

E così venne alla luce la Zuppa Inglese 🙂

Perchè ci consigli questo dolce, Principessa?

Innanzitutto perchè è BUOOOOOOOOOONO!!!! 😀 e poi perchè è facilissimo da realizzare e piace a tutti, grandi e piccini.

Insomma, presentato a fine pasto è sinonimo di successo assicurato 😉

  • Ingredienti (per 8 persone):
    • per la crema pasticcera
      • 250 ml di latte
      • una bacca di vaniglia o un cucchiaino di essenza alla vaniglia
      • 2 uova
      • 150 g di zucchero
      • 2 cucchiai (con il colmo) di farina “00” e un cucchiaio raso di amido di mais o Maizena.
    • per la crema pasticcera al cioccolato
      • valgono gli stessi ingredienti di cui sopra con l’aggiunta di 70 g di cioccolato fondente o due cucchiaini di cioccolato amaro in polvere.
    • pan di spagna (di cui trovate la videoricetta qui ) o savoiardi (circa una ventina)
  • Procedimento:
  1. come primo passo dovremo realizzare le creme. Ponete il latte sul fuoco. A parte amalgamate le uova con zucchero, farina, amido e vanillina. Non appena il latte inizierà a sfiorare il bollore, unite il composto precedente al latte e sempre continuando a mescolare, lasciate bollire e addensare la crema per 2-3 minuti.
  2. Nello stesso modo realizzeremo la crema al cioccolato, amalgamando il cacao amaro (o il cioccolato fondente) al resto del composto.
  3. Una volta pronte le creme, non resterà altro da fare che comporre la nostra Zuppa intervallando strati di crema, bianca e al cioccolato, a strati di pan di spagna (o savoiardi) imbevuti nell’ alchermes.
  4. Una volta completato il tutto, la nostra zuppa dovrà essere posta in frigorifero per 3-4 ore.
Per la fase di composizione degli strati della Zuppa Inglese vi potrete davvero sbizzarrire 🙂 liberando completamente il vostro estro creativo. Qui di seguito vi propongo diverse realizzazioni, che ovviamente in alcun modo intaccano il gusto del dolce!
Io personalmente prediligo la forma a “zuccotto” (terza immagine) perchè per tradizione l’ho sempre fatta così 🙂

Zuppa inglese in bicchiere, proposta di Giallo Zafferano

Rotolo di Zuppa Inglese da http://www.consy.it/

Versione a zuccotto di http://dolciecrocette.splinder.com

Termino con una domanda di curiosità a voi, Sognatori di passaggio, conoscevate questo dolce? Si mangia dalle vostre parti?

Ed ora buon appetito!!!! 😀

Princess_S

Annunci